Le professioni digitali più richieste dei prossimi anni

le-professioni-digitali-del-futuro

È tempo di rinnovare il curriculum. Il mondo del lavoro si sta spostando verso un rapido cambiamento e professioni digitali che erano considerate sperimentali alcuni anni fa, sono ormai indispensabili.

Sia i Brand che le Agenzie Pubblicitarie stanno ricalibrando i talenti per la prossima generazione di professionisti. Leggendo le interviste fatte a gruppi di esperti, ti elenco alcuni lavori che diventeranno più importanti e ricercati nel marketing per i prossimi anni, o almeno fino alla prossima ondata di innovazione.

Cominciamo!

 

Il mercato digitale del lavoro è in continua evoluzione. Sei pronto? Condividi il Tweet

 

Elenco professioni digitali: responsabile dell’Esperienza Relativa a Prodotti e Servizi (CXO)

Entro il 2020, il 40% dei principali amministratori delegati dovrà avere competenze in materia di User Experience.

Competenze Necessarie: Formazione in Design Thinking e una solida base Informatica + di Gestione Creativa ed Esecutiva.

Sviluppare ampie competenze che mixano marketing e tecnologia è fondamentale per capire l’evoluzione della User Experience. Gestire il rapporto che i consumatori hanno con i marchi richiede una concentrazione implacabile su come un brand possa aggiungere valore significativo al cliente.

L’analisi dell’empatia umana verso i brand e l’attenzione alla persona come centro delle decisioni aziendali deriva dall’evoluzione del digitale, che mette il potere nelle mani dei consumatori e aiuta a stimolare il pensiero orientato all’esperienza su prodotti e servizi.

Se sei interessato a una carriera come CXO devi sviluppare una profonda conoscenza sulla creazione di contenuti in tutti i media. La creazione di esperienze deve diventare una vera passione.

 

professioni digitali e realtà virtuale

Illustrazione di Mark Boardman

Professioni digitali del futuro: editor di Realtà Virtuale (VR Editor)

1.400 offerte di lavoro su LinkedIn.

Competenze necessarie: Esperienza nella Programmazione, nella Gestione del Progetto e nella Creazione di Video. Capacità di utilizzare software come Adobe Creative Cloud e Unity3D.

La Realtà Virtuale e i video 360° stanno tentando di affermarsi da decenni, ma solo da poco la tecnologia è abbastanza potente da permettere ai consumatori di vivere un’esperienza veramente immersiva con solo uno smartphone o Google Cardboard.

Poiché questi formati sono piuttosto nuovi, il campo è ancora aperto per sperimentare e presentare idee provocative. Registi, creativi, editor e artisti visivi hanno l’opportunità di contribuire allo sviluppo dei video VR e a 360 gradi.

Chiunque vuole diventare editor di Realtà Virtuale deve davvero amare i video e esprimere una forte convinzione sulla capacità unica che questi mezzi hanno di informare, persuadere, promuovere e ispirare.

 

Le professioni digitali più richieste: esperto di Dati (Data Scientist)

203 miliardi di dollari investiti dall’industria entro il 2020.

Competenze Richieste: Laurea in Informatica e Master post-laurea; Conoscenze di Intelligenza Artificiale e Ottimizzazione dei Dati.

C’è una carenza drammatica di talenti nella scienza dei dati: entro l’anno prossimo, le imprese richiederanno almeno 180.000 persone con profonde capacità analitiche e quasi 1 milione di professionisti aggiuntivi per gestire e interpretare il flusso di numeri. Le analisi approfondite richiedono l’utilizzo di sofisticate tecniche di elaborazione dati e query complesse su set di informazioni non strutturate, per produrre intuizioni in tempo reale.

Un Esperto di Dati necessita di un’istruzione formale in Matematica e di solito un’ulteriore formazione in Statistica, Algebra lineare e Calcolo. La qualifica più pertinente per questo lavoro è comunque la curiosità. Le risposte sono di solito sepolte sotto una montagna di dati rumorosi e sono bellissime da scoprire.

 

professioni digitali Machine Learning

Illustrazione di Mark Boardman

 

Ingegnere di Apprendimento Automatico (Machine Learning Engineer)

13.500 lavori elencati online.

Competenze Richieste: Esperienza in Programmazione, Algoritmi Automatici, Fisica e Statistica.

Viviamo in un mondo sempre più algoritmico. Per questo, l’Apprendimento Automatico sarà di vitale importanza per il marketing, al fine di fornire contenuti pertinenti.

Tra le professioni digitali questa è quella che richiede una solida base di conoscenze quantitative nelle aree di Probabilità e Statistica, di acquisire un’esperienza pratica nell’applicazione delle tecniche di Apprendimento Automatico e di diventare competente nella Codifica, specialmente in Python o Scala.

 

Esperto di Vendita Multicanale (Omnichannel Retail Strategist)

Le vendite tramite e-commerce supereranno i 500 miliardi di dollari entro il 2020.

Competenze Richieste: Master post-laurea in Psicologia, Neuroscienze e Pensiero Critico; Familiarità con Analisi dei dati, Strategia di Marketing, Gestione del Progetto, Progettazione di User Experience e Prototipazione Rapida.

Con circa 400 posizioni aperte su LinkedIn con “Omnichannel Marketing” nel titolo, il ruolo dello strategist multicanale è in forte crescita, anche se relativamente nuovo.

Negli anni a venire la sfida sarà trovare persone con competenze di vendita sia su e-commerce che al dettaglio fisico. Gli Esperti del Multicanale sono indispensabili per capire come utilizzare le nuove soluzioni tecnologiche più efficacemente e con maggiore impatto. Ma senza una strategia per gestirli, questi strumenti sono inutili.

Una carriera in Omnichannel Marketing richiede anche una profonda conoscenza di tutti gli elementi del business, e difatti molte aziende stanno ingaggiando consulenti e strategist per collaborare a soluzioni olistiche per vendita al dettaglio di nuova generazione.

L’analisi dei dati è un modo fondamentale per capire i comportamenti di consumo attuali ed è il primo passo per regolare e perfezionare il marketing nella direzione desiderata.

 

 

Le professioni digitali del futuro: esperto Marketing dell’Internet delle Cose (IoT Marketing Strategist)

Più di 8.000 posizioni elencate nei siti di ricerca lavoro.

Competenze richieste: Formazione in Ingegneria e conoscenza di Telecomunicazioni.

L’Internet delle Cose, o Internet of Things, è un settore in rapida crescita: avremo almeno 8,4 miliardi di dispositivi connessi entro la fine di quest’anno e dovrebbero diventare 20,4 miliardi entro il 2020.

Gli strategist di marketing di IoT possono aiutare le aziende a ridurre il rumore di traffico con competenze specialistiche in sensori, tecnologia a radiofrequenza, segnaletica digitale, smartphone, indumenti, gadget e praticamente qualsiasi cosa trasmetta dati.

Se vuoi entrare nel campo devi avere una propensione verso un mondo in cui gli esseri umani e le macchine interagiscano senza problemi.

 

professioni digitali

Illustrazione di Mark Boardman

 

Designer di Realtà Mista (Mixed Reality Designer)

Si stima un mercato di 3 miliardi di euro entro il 2024.

Competenze richieste: Laurea in Grafica o Animazione Computerizzata; Familiarità con Unity3D, la Psicologia Cognitiva e Sociale, il Design dell’Esperienza Utente e la Narrazione.

Il mondo della realtà mista (Mixed Reality) è il campo di chi è appassionato di tecnologie emergenti e curioso di mezzi che vanno oltre la realtà virtuale o aumentata. I pilastri della formazione classica stanno crollando, perciò non devi pensare che hai bisogno di certi prerequisiti o specializzazioni prima di poter intraprendere una qualsiasi tra le professioni digitali.

Una laurea in Grafica o Computer Grafica è un punto di partenza valido per una carriera in questo campo. Devi avere una certa passione nel raccontare storie e generare immagini con i computer. La realtà mista è anche la miscelazione perfetta di arte e scienza e richiede un forte background e passione sia per la progettazione che per la tecnologia.

 

 

Sviluppatore di Assistenti Vocali (Voice Skills Developer)

Ci sono 15.000 assistenti vocali su Amazon Alexa.

Competenze richieste: Laurea in Informatica o Linguistica; Esperienza con JavaScript, Python e progetti di implementazione per Alexa, Google Assistant o Microsoft Cortana.

Preparati: l’Intelligenza Artificiale Vocale sta per esplodere. Poiché le interfacce diventano più veloci, più connesse e consentono sempre maggiori funzioni, la personalizzazione degli Assistenti Vocali sta diventando importante tra le nuove professioni digitali.

Decifrare l’intento dell’utente diventerà sempre più complesso poiché la comunicazione dei consumatori sposta dalla digitazione al linguaggio naturale. Questa complessità influirà sempre più su come i brand costruiscono la fiducia con i consumatori e comunicano il loro valore.

In un’era di algoritmi, i marketers e le agenzie dovranno combattere il fuoco con il fuoco, creando la propria intelligenza artificiale, utilizzando l’apprendimento profondo, l’elaborazione in linguaggio naturale e gli algoritmi che sfruttano grandi dati.

 

internet delle cose

Illustrazione di Mark Boardman

 

Designer di Ologrammi per il Retail (Hologram Display Designer)

La realtà aumentata sarà un’industria di 100 miliardi di dollari entro il 2020.

Competenze richieste: Laurea o post-laurea in Scienze Informatiche o di Progettazione 3D.

I fan di The Matrix potranno presto sperimentare di vivere una vita reale nel centro commerciale. Lo dicono gli esperti del settore ologrammi, che consistono in rendering virtuali tridimensionali di oggetti a 360°, che consentono ai negozi di presentare prodotti senza trasportare l’inventario effettivo.

Questi tipi di sistemi futuristici possono immergere il consumatore in un’esperienza di shopping su misura considerando i loro interessi e le loro esigenze. La tecnologia olografica porta la realtà aumentata nel mondo fisico e aggiunge un altro livello di informazioni, interattività e impegno con il consumatore.

I professionisti nel campo emergente del design olografico avranno l’opportunità di ridefinire l’arte del racconto (e dello spettacolo) e di concentrarsi su modi più immersivi per rappresentare un prodotto o un servizio. I progettisti dovranno portare un nuovo livello di immaginazione per progettare gli ologrammi. Dovranno pensare in modo originale e, soprattutto, non dovranno aver paura di andare oltre i confini del reale.

 

Sei pronto ad “affilare” il curriculum per intraprendere una di queste professioni digitali? Qual è quella che ti ispira di più?

Condividi questo articolo!

(fonte dati: Adweek)
L’immagine di copertina è di Jonas Mosesson.

Lascia un commento