Qual è il futuro del packaging design?

È risaputo che viviamo in un mondo estremamente connesso e il futuro va sempre più verso l’iper-connessione tra individui, come ha dichiarato anche Mark Zuckeberg nella conferenza F8 di qualche settimana fa in cui ha dichiarato che Facebook connetterà il mondo

Da sempre il packaging design è un punto fisico di connessione e comunicazione tra persone e prodotti e oggi abbiamo una incredibile abbondanza di scelta – e anche di concorrenza – mai vista.

Nella crisi generale, l’industria del design è comunque in crescita, soprattutto quando dice sì alle sfide presentate da questo nuovo paesaggio commerciale che è il packaging design. I brand sono decisamente più audaci e più forti e sempre più spesso sono parte attiva della vita dei consumatori. I prodotti, grazie anche alle attività social delle aziende, hanno voglia di parlare direttamente con le persone a promuovere un rapporto più emotivo.

La tecnologia è il più grande fattore che contribuisce a cambiare il modo in cui ci rapportiamo e ci colleghiamo ai marchi che, in ogni settore, devono pensare a come possono esprimere un cambiamento e un’innovazione costante.

I brand devono garantire una presenza coinvolgente in tutti i canali, che valorizzi un nuovo,… Condividi il Tweet

 

Il valore reale offerto è troppo importante. Basti pensare che il design nel Regno Unito è il settore in più rapida crescita e vale 3,2 miliardi di sterlineIl design del packaging e dell’imballaggio ha oggi la stessa rilevanza e influenza del fashion design, dell’architettura e del design di prodotto (design industriale).

Inoltre l’impatto del design sul cambiamento culturale è sempre più importante. I migliori designer sono in grado di prendere ispirazione dal mondo intorno a loro, darne un senso e creare qualcosa di veramente chiaro, originale e futuristico, con uno sguardo costante alle tendenze e alle esigenze sempre mutevoli dei consumatori.

Come sarà il futuro del packaging, dunque?

 

Maggiore personalizzazione

Con l’esigenza sociale crescente di mettere a fuoco diversi stili di vita ed essere perennemente collegati, anche i brand si stanno orientando verso una progettazione più individuale/personale, ma su scala di massa. La CocaCola ne è un esempio palese. Mettere un nome proprio di persona sull’etichetta è stata una rivelazione di qualche anno fa, anche se i consumatori sono già alla ricerca di altri modi per estremizzare ulteriormente il concetto di personalizzazione.

Da una parte c’è il pubblico, costantemente alla ricerca di nuove ispirazioni e nuove esperienze per raccontare e spettacolarizzare la propria vita, dall’altra parte ci sono i marchi, che si impegnano e collaborano sempre più con i consumatori in un rapporto di sfida ed innovazione. Si tratta di una nuova ed eccitante opportunità di scrivere il futuro con – non solo per – i consumatori, attraverso un più desiderabile, più individuale design di prodotto, con una forte componente estetica.

 

cola-packaging

 

Più tecnologia e branding

In tutti i settori le scoperte scientifiche vengono tradotte ogni giorno in concetti di normale e quotidiana comprensione. Stiamo assistendo a una fase in cui natura e tecnologia continuano a convergere per offrire sofisticate opzioni che non abbiamo mai pensato essere possibili. Dalla creazione di protesi per amputati che permettono di svolgere attività atletiche, al re-engineering di fonti di cibo, una rivoluzionaria innovazione può rapidamente cambiare il nostro modo di vivere e di interagire con marchi, prodotti e servizi. Il branding e il design saranno fondamentali nel rendere queste nuove offerte e innovazioni radicali tangibili e desiderabili dalla massa.

Ad esempio, la startup Hampton Creek, nota per il cibo ad alta tecnologia, ha creato Mayo, un’ingegneria di nuove specie di piante per creare alimenti più sani (meno colesterolo, più sapore) che consumano meno acqua e terra. La bellezza del packaging design mostra chiaramente la provenienza naturale, ma anche la differenza dell’offerta con un audace, semplice logo che mostra una pianta all’interno di un uovo. 

 

mayo

 

Forme più naturali 

Nuovi concetti di struttura, accoppiati con innovazioni nei materiali e nuove tecnologie, stanno modificando la percezione dei consumatori. I nuovi materiali ad alte prestazioni come il grafene, che è super-forte, conduttivo e leggero, diventeranno scelte intelligenti e segneranno la fine dei materiali troppo comuni. Le nanotecnologie ci permetteranno di integrare ‘dal vivo’ opzioni di packaging (in particolare per i prodotti alimentari) che si modificheranno a seconda di come il prodotto viene consumato e forniranno soluzioni innovative per il trasporto, la conservazione e il riuso. Per la consegna, nel prossimo futuro i droni diverranno una realtà o, almeno, uno dei modi più flessibili di gestione del prodotto.

L’imballaggio avrà bisogno di funzionare per multi-formati e multi-canali, per cui richiederà un’attenzione particolare nella progettazione.

 

L’innovazione al primo posto

Anche se molti brand devono ancora emergere all’interno del mercato di massa, già da subito devono assumere un atteggiamento sempre più morale, sociale, politico ed etico.
La sostenibilità è fondamentale. Il designer sta puntando meno sulla standardizzazione dei materiali e delle forme e più su una crescita intelligente e sul design sostenibile. Di conseguenza le aziende dovrebbero rispondere a questa nuova esigenza attraverso un migliorato packaging design, in quanto è proprio il design che ha il potenziale reale di portare innovazione per la vita.

Un esempio: il kit di tappi della Coca-Cola progettati per il mercato asiatico, mostrano come le bottiglie di plastica possono essere trasformate in oggetti utili – da pennelli a macinapepe, a temperamatite.

coca-cola-caps


Condividere storie

I marchi hanno un enorme bisogno di rimettere a fuoco operazioni di creazione, condivisione e sperimentazione di storie, rendendole pertinenti e originali dal punto di vista globale e locale.

Il birrificio artigianale inglese Drygate ha celebrato il suo primo anniversario con una collezione limitata di bottiglie. Le etichette, uniche, create dagli artisti della Glasgow School of Art, sono da collezione e danno il privilegio agli appassionati di stappare e bere una birra esclusiva. Le storie di marca più memorabili sono quelle che sviluppano una narrazione originale attraverso tutto ciò che fanno, impegnandosi in un nuovo e distintivo racconto visivo e scritto. In questo modo, la storia prende vita in modo innovativo e crea un profondo engagement nel consumatore.

 

drygate

 

Vivere il momento

Le aziende vogliono che i loro prodotti offrano un nuovo senso di scoperta e un nuovo significato attraverso una brand experience che può essere rivisitata di volta in volta. Creare un’esperienza con l’architettura, la grafica e la struttura di un packaging è più di una sfida, ma è proprio qui che c’è il vero collegamento e l’engagement. Pensa alla semplicità e alla fluidità della bottiglia d’acqua Tŷ Nant, o il colore arancio in Absolut Mandrin, che ha aggiunto un piega inaspettata e spiritosa per l’iconica bottiglia della vodka AbsolutIn genere la categoria del beverage ha costantemente spinto i confini fino ad ora conosciuti (cito Red Bull o Coca Cola) ma, con un crescente desiderio di coinvolgimento, tutti i settori dovranno trovare modi inaspettati e stimolanti per portare stupore e magia all’interno del loro packaging design.

 

absolut-mandrin


Coccolare il consumatore

Il pensiero creativo ha il potere di identificare e guidare la vera differenza, di raggiungere un pubblico più vario e creare nuove occasioni per il brand di costruzione di nuove espressioni del desiderio. Si tratta di valore aggiunto in modo giusto, e usando design e creatività per fare la differenza, e creare una definizione futuro che è più del semplice territorio o culturale.

L’edizione limitata delle tre birre Carlsberg Jacobsen Vintage si vanta non solo di essere probabilmente la birra più costosa al mondo, ma di spingere veramente i confini di ciò che i consumatori hanno imparato ad aspettarsi da una birra. Ogni etichetta è progettata da un famoso artista o designer danese, che evoca la storia del marchio e il suo patrimonio.

 

carlsberg-vintage


Parole chiave: sostenibilità e riuso


La sostenibilità dovrebbe oggi essere parte integrante del packaging design – non solo un plus. I brand hanno bisogno di adottare misure coraggiose per evitare produzioni e scarti altamente impattanti, abbracciando etica, educazione e ambientalismo. Adottare efficaci ed adattabili soluzioni per soddisfare le esigenze e i desideri futuri deve essere una priorità. È importante sottolineare che il design sostenibile non deve sembrare sostenibile o spartano. Invece, la sfida è esprimere sostenibilità in un modo veramente desiderabile, che consente al consumatore di cambiare la percezione dell’estetica sostenibile.

Questo non significa necessariamente creare più imballaggi da riciclare, ma sfruttare soluzioni intelligenti, sostenibili e olisticheUn esempio creativo: Colgate ha reso i suoi astucci di dentifricio apribili e utilizzabili come mini manifesti didattici per le scuole, che illustrano concetti di igiene orale.

 

colgate-packaging

 

 

In definitiva, il modo in cui consumiamo e ci colleghiamo ai brand sta cambiando rapidamente. Il packaging design deve diventare più fluido, centrato, empatico e progressista. Se prendiamo una grande idea, la combiniamo con un focus e la rendiamo reale tramite il design del packaging, saremo in grado di rispondere ai cambiamenti culturali in modo veramente rivoluzionario e rilevante. In definitiva, è creare il futuro dei brand.

 

 

10 consigli (in pillole) per un packaging design di successo

  1. Non concentrarti sullo scrivere messaggi più in grande e che promettono più e più cose. Il designer deve lavorare su un’immagine pulita, leggibile e concisa.
  2. Conosci te stesso e conosci il brand. La vera creatività deriva dall’essere un po’ più audaci, originali, diversi e con una migliore vision.
  3. Bisogna pensare al packaging design come all’arte di rendere desiderabile ciò che ancora non lo è, o di rendere ancora più desiderabile un prodotto che lo è già.
  4. Non sempre è giusto e corretto disegnare un packaging come se lo aspetta il cliente. Il designer ha il compito di traghettare il cambiamento e di parlare al consumatore finale.
  5. Il packaging migliore è quello che supera le aspettative in termini di design ed experience.
  6. Il designer deve considerare che la sostenibilità, il riuso e il riciclo di un pack sono dei valori fondamentali, non più opzionali.
  7. Il packaging deve saper instaurare un dialogo con il consumatore, sia a livello personale che globale.
  8. Non creare dei pack completamente chiusi e super-affollati di informazioni. Fai in modo che il consumatore possa trovare uno spazio di interpretazione personale e una sua collocazione nella vita quotidiana.
  9. La tecnologia ci ha spinti verso una dimensione più intuitiva ed emozionale: bisogna trovare nuovi modi per tradurre l’emozione in termini di packaging.
  10. Il designer è un creatore di cambiamento. Il miglior packaging design porta il consumatore da un livello 0 a un livello 1 in modo eccitante, giocoso, originale.

 

 

Per approfondire, ti riporto qui qualche link da leggere e studiare (in inglese):

4 Emerging Packaging Design Trends of 2016: Essentialism

By looking at the best packaging of the past year, one gets a picture of the world today. And if the design trends are an anecdote, the diagnosis is that the patient is overwhelmed. In economics there is an old idea that “every abundance creates a new scarcity.”

Sustainable Packaging Design Trends – What Does the Future of Sustainable Packaging Look Like?

Gone are the days when packaging merely had to stop glass from breaking, or apples from bruising in transit, or keep your cereal moth-free. Nowadays,

The Future of Package Design – Beyond the Box | 3D PERSPECTIVES

Package design technology is on the rise, and so are its expectations to create and deliver. Meeting consumer demand used to mean creating the best product available. But times have changed. Today ‘s consumers aren’t as easy to please.

The Psychology of Product Packaging – Digital Packaging Experiences – Medium

Chapter 02 - How Perceptions Affect Consumer Behavior Consumer buying behavior can be defined as a series of activities people engage in when searching, evaluating, selecting, purchasing, using and disposing of products and services so as to satisfy their needs and desires. In the store, the packaging acts as a gateway to the product.

Great Packaging Crushes Everything – SUCCESSFUL BRANDS + DISRUPTIVE STRATEGIES – Medium

Packaging is the number one medium that communicates brand And at least as important a customer experience as the contents. Great packaging is shared among friends. Makes better sales. Creates immediacy, impact, meaning, discovery and delight. Long before and long after opening.

Grazie! Alla prossima!

Lascia un commento